Addetto antincendio

In qualsiasi azienda deve essere nominato obbligatoriamente un addetto antincendio che svolga attività di prevenzione e lotta agli incendi. L’addetto antincendio è designato dal datore di lavoro all’interno del proprio personale ma, qualora l’organizzazione abbia un numero di dipendenti inferiore a 5 e appartenga alla categoria di aziende a rischio d’incendio basso, il ruolo può essere rivestito anche dallo stesso datore di lavoro.

Il soggetto ha il dovere di sorvegliare impianti antincendio, estintori e piani d’evacuazione della struttura al fine di verificarne il corretto funzionamento e prendere opportuni provvedimenti in caso di eventuali anomalie. Egli ha l’obbligo di intervenire immediatamente in caso di sviluppo di un incendio, salvaguardando la salute del personale presente in condizioni di rischio.

Per assumere l’incarico di addetto antincendio è necessario frequentare uno specifico percorso formativo, inserito nella gamma dei corsi sulla sicurezza sul lavoro, come previsto dal Testo Unico sulla Sicurezza (D.Lgs. 81/2008).
Vi sono diversi corsi di formazione, predisposti in base alla tipologia di rischio caratterizzante l’azienda:

  • Addetto antincendio – rischio di incendio basso: 4 ore;
  • Addetto antincendio – rischio di incendio medio e basso: 8 ore;
  • Addetto antincendio – a rischio di incendio alto: 16 ore;
  • Aggiornamento per Addetto antincendio per le diverse tipologie di rischio.

Se vuoi maggiori informazioni o richiedere un preventivo per la formazione dell’addetto antincendio puoi contattarci così

  • PMI Servizi n° verde
  • Contatta PMI Servizi