Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione

Il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione dai rischi in un’azienda è designato dal datore di lavoro, qualora non sia lui stesso a rivestire il ruolo (art. 34 del D.Lgs. 81/2008), all’interno dei suoi dipendenti. In mancanza di un soggetto in possesso dei requisiti necessari (art. 32 del D.Lgs. 81/2008), il titolare dell’azienda può avvalersi di un consulente esterno. Nell’ambito del servizio di prevenzione e protezione dai rischi professionali i compiti da assolvere sono i seguenti:

  • Individuazione dei fattori di rischio, alla valutazione dei rischi e all’individuazione delle misure per la sicurezza e la salubrità degli ambienti di lavoro, sulla base della specifica conoscenza dell’organizzazione aziendale;
  • Ideazione di misure preventive e protettive e relativi sistemi di controllo (art. 28, comma 2 del D.Lgs. 81/2008);
  • Predisposizione di procedure di sicure per l’esecuzione delle diverse attività aziendali;
  • Proposta di programmi d’informazione e formazione dei lavoratori;
  • Partecipazione a consultazioni in tema di salute e sicurezza sul lavoro e alle riunioni periodiche (art. 35 del D.Lgs. 81/2008);
  • Fornitura ai lavoratori delle necessarie informazioni (art. 36 del D.Lgs. 81/2008) in merito ai rischi sul luogo di lavoro e agli addetti alla sicurezza in azienda.

I membri del servizio di prevenzione e protezione (utilizzato dal datore di lavoro) sono obbligati al segreto riguardo ai processi lavorativi che apprendono nello svolgimento delle funzioni sopra menzionate.

Se vuoi maggiori informazioni o richiedere un preventivo il corso per RSPP, anche per datore di lavoro

  • PMI Servizi n° verde
  • Contatta PMI Servizi