Sanzioni impresa familiare e autonomi

I componenti di un’impresa familiare (articolo 230-bis del codice civile), i lavoratori autonomi, i coltivatori diretti del fondo, i soci delle società semplici del settore agricolo, gli artigiani e i piccoli commercianti in caso di mancato rispetto delle norme sulla sicurezza sul lavoro possono incorrere in:

  • Arresto fino a un mese o con l’ammenda da 200 a 600 € per mancato utilizzo di attrezzature e dispositivi di protezione individuale conformi alla legge (titolo III);
  • Sanzione amministrativa pecuniaria da 50 a 300 € per ciascun soggetto non munito di apposita tessera di riconoscimento corredata di fotografia e proprie generalità, per attività in regime di appalto o subappalto;
  • Sanzione amministrativa da 50 a 300 € per i lavoratori autonomi che non espongano apposita tessera di riconoscimento corredata di fotografia e proprie generalità, per attività in regime di appalto o subappalto.