Sanzioni per il Medico Competente

Il medico competente è soggetto a:

  • Arresto fino a 1 mese o multa da 200 a 800 € per mancata consegna al datore di lavoro, a incarico cessato, della documentazione sanitaria in suo possesso (con tutela del segreto professionale) e dell’originale della cartella sanitaria e di rischio dei lavoratori;
  • Arresto fino a 2 mesi o sanzione da 300 a 1.200 € per mancata programmazione ed esecuzione della sorveglianza sanitaria, mancata creazione e custodia della cartella sanitaria e di rischio dei lavoratori e mancata fornitura di idonee informazioni ai lavoratori e, su richiesta, agli RLS;
  • Arresto fino a 3 mesi o multa da 400 a 1.600 € per mancata collaborazione alla valutazione dei rischi, mancata assistenza per la formazione dei lavoratori e l’istituzione del servizio di primo soccorso e mancata visita annuale (o con frequenza indicata nel DVR) agli ambienti di lavoro;
  • Sanzione amministrativa pecuniaria da 600 a 2.000 € per mancata informazione del lavoratore sui risultati della sorveglianza sanitaria o mancato rilascio di documentazione e mancata comunicazione, in sede di riunione, dei risultati anonimi collettivi della sorveglianza sanitaria;
  • Sanzione amministrativa pecuniaria da 1.000 a 4.000 € per mancata trasmissione telematica, ai servizi competenti per territorio, delle informazioni (indicando differenze di genere) relative ai dati aggregati sanitari e di rischio dei lavoratori visitati (secondo il modello in allegato 3B) ed effettuazione di visite per l’accertamento di stati di gravidanza o altri casi vietati dalla normativa. Tale sanzione si applica anche in caso di mancata indicazione dell’esito delle visite mediche nella cartella sanitaria e di rischio e mancata fornitura di copia del giudizio espresso al lavoratore e al datore di lavoro.